ARIA_1

Dagli studi sul teatro ellenistico al teatro
fantastico rinascimentale e le invenzioni meccaniche
seicentesche, nasce lo stile di Emiliano Pellisari
che riprende la grande tradizione italiana barocca
del teatro delle meraviglie:
quando le botteghe dell’arte nate nelle città italiane
come Firenze, Roma, Milano, costruivano artigianalmente
macchinerie straordinarie che
i grandi artisti-ingegneri italiani sapientemente
utilizzavano nelle loro messe in scene
che incantavano le corti di tutta Europa.

Dalla grande tradizione italiana barocca
del teatro delle meraviglie
nasce ARIA,
Una macchineria stupefacente
di musica e danza
sapientemente sposati fra loro.
Una messa in scena che avrebbe
incantato le corti di tutta Europa.

 

PROGRAMMA MUSICALE

ORFEO
 
(7’08”)
prologo, opera di C. Monteverdi, 1607
soprano, cembalo, 2 violini, violoncello, tiorba
‘dal mio permesso cammin s’arresti’
 
Scena I

FARFALLETTA

(6’)
Cantata RV660 cantata di A. Vivaldi, 1731
prima aria soprano e basso continuo – sopranista, cembalo, tiorba e violoncello
‘La farfalletta s’aggira La farfalletta s’aggira’
 
Scena II

TRILLO DEL DIAVOLO

(6’23”)
sonata di G.Tartini, 1713
1° movimento – solo violino
 
Scena III

SPOSA SON DISPREZZATA

(5’40”)
aria dell’opera La Merope di G. Giacomelli, 1734
2 violini, cembalo, violoncello e soprano violino
 
Scena IV

SERVA PADRONA

(8′)
A serpina pensere e stizzoso mio stizzoso, 2 arie dall’intermezzo 
La Serva Padrona dell’opera Il Prigionier Superbo di G.B. Pergolesi, 1733
 
Scena V

PULCINELLA

(8′)
Sinfonia in fa maggiore per violoncello e clavicembalo di G.B. Pergolesi, 1733
 
Scena VI

SON QUAL NAVE

(6′)
Aria di Riccardo Broschi tratta dell’opera Artaserse di Leonardo Vinci, 1734
2 violini, violoncello, cembalo, sopranista
 
Scena VII

GARDELLINO

(6′)
Concerto per flauto ed archi RV 428 A. di A. Vivaldi
‘il gardellino’ flauto, violoncello, 2 violini, tiorba e cembalo
 
Scena VIII

FOLLIA

(11′)
Sonata per violino op. 5 N° 12 di A.Corelli, 1700
violino, cembalo e violoncello, flauto, tiorba e chitarrino
 
Scena X

STABAT MATER

(6′ 20″)
Aria ‘dolorosa’ di G.B. Pergolesi, 1735
sequenza, duetto in fa minore per soprano, contralto, archi e basso continuo, soprano+sopranista+archi
 
Scena XI

ADAGIO

(5′)
Concerto in C minor Adagio, Alessandro Marcello-Oboe
oboe e basso continuo
 
Scena XII

LA STRAVAGANZA (Finale)

(10’06”)
‪”La Stravaganza” Concerto in E minore Op. 4 No.2 RV.279 , di A. Vivaldi

 
Scena XIII

FOLLIA 

(5’40”)
‪Sonata di Anonimo, Rodrigo Martinez, Cancionero de Palacio, 1490 c
flauto, tiorba, 2 violini, tamburelli, sonagli e nacchere con danze d’epoca in proscenio
 
Scena XIV

CREDITI

  • CREAZIONE DI
    EMILIANO PELLISARI
     
     
     
     

  • DIREZIONE MUSICALE
    LORENZO TOZZI (Direttore Artistico Roma Barocca Ensemble)
     
     
     
     

  • COREOGRFIE
    EMILIANO PELLISARI e MARIANA PORCEDDU
     
     
     
     

  • MUSICISTI
    CANTANTI: SUSANNE BUNGAARD (soprano), ANGELO BONAZZOLI (sopranista)
    ROMA BAROCCA ESSEMBLE: LORENZO TOZZI (clavicembalo), PRISCA AMORI (violino), CORRADO STOCCHI (violino), MATTEO SCARPELLI (violoncello), CAROLINA PACE (flauto e oboe), STEFANO MAIORANA (tiorba e chitarrina)
     
     

  • DANZATORI
    NOGRAVITY DANCE COMPANY
     
     
     
     

  • COSTUMI
    DANIELA PIAZZA (WhiteStyle) dalle suggestioni di NORA BUIDOSO (MMa Budapest)
     
     
     
     

  • MACCHINE TEATRALI
    EMILIANO PELLISATI STUDIO
     
     
     
     

Back to top